Pubblicato in: Vita da cani

Butch: vita da cani raccontata da un superbau!

bullmastiff mastino
Butch Cassidy il bullmastiff autore di questa serie di articoli “vita da cani”

Ciao a tutti, questo è il mio primo giorno in questa realtà … come la chiamate voi?… ah si, virtuale.

Mi presento sono Butch Cassidy e sono un bullmastiff.

Come? Cos’è un bull mastiff?

uhm… e va bé ho capito iniziamo dalle basi!!

Il bullmastiff è una delle tante razze di cani che ci sono in circolazione anche se, per me e per i miei simili, noi ci sentiamo semplicemente … cane.

Questa storia delle razze è un pensiero che avete voi umani. A voi piace catalogare tutto e segnare invisibili confini anche fra la vostra stessa specie, ma vi amiamo lo stesso, non vi preoccupate.

Comunque visto che sono in ballo vediamo di capirci a che “razza” appartengo.

Faccio parte della famiglia dei molossi e come si può leggere nella storia, i miei tris tris trisavoli hanno aiutato i vostri tris tris trisavoli per difenderli dalle conquiste dei Romani nel 170 a.C., anno più anno meno, e avrebbero tranquillamente vinto se non fosse stato per tutto quello spargimento di sangue inutile.

La vostra storia insegna che i Romani, più forti e più numerosi hanno superato la barriera del mastino… eheheh scusate mi viene da ridere, vi piace sempre raccontare storie…. Nella realtà noi cani, stanchi delle vostre incomprensioni, ci siamo uniti per trovare un accordo.

Alla fine il nostro saggio monaco, il mastino Tibetano, ha decretato che la cosa migliore come sempre è la pace. E da quel tempo in poi si è fatta una promessa solenne: aiutare e proteggere i nostri amici umani anche da loro stessi.

Per questo se andate nei musei trovate raffigurazioni di cani grandi come asini come scrive Marco Polo nel suo Milione, capaci di affrontare con il loro coraggio e la loro forza tigri, leoni, orsi e tori… sapete una cosa? Detta così ci potreste scambiare davvero come dei killer, in realtà siamo semplicemente cani.

Dopo anni e anni e anni ci siamo evoluti in diverse forme e colori come voi umani che da scimmie siete diventati scimpanzé, cioè no… umani, intendevo.

Noi siamo forti e coraggiosi e pronti a combattere, se necessario, cosa che non succede mai visto che siamo anche dotati di molta intelligenza e equilibrio cosicché sappiamo affrontare i nostri problemi con la diplomazia caratteristica di noi inglesi.

Ci piace come tutti i cani di questo mondo, stare sempre in famiglia, lasciarci viziare e coccolare dai nostri compagni umani; adoriamo i più piccoli e ci trasformiamo in dei grossi peluche per loro. Ci piace passeggiare ma non siamo così attivi come i nostri cugini tedeschi i Rottweiler, diciamo che ci piace, si fare del movimento ma anche dormire “sonoramente” nel lettone non ci dispiace affatto.

Insomma siamo una “razza” che ha i solo pregi come tutte le altre “razze” che esistono in natura.

Come dite? Non vi ho elencato i nostri difetti?

Ma i cani non hanno difetti, che vi salta in mente? Siete voi umani che avete incomprensioni con noi.

No ragazzi, non sto esagerando e non parlo così perché sono di parte.

In questo Blog vorrei farvi conoscere, grazie al mio papà umano che mi vuole dare un po’ di spazio, come noi comunichiamo con voi e come il vostro comportamento possa modificare il nostro carattere.

A presto

Butch Cassidy

© 2016 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

2 pensieri riguardo “Butch: vita da cani raccontata da un superbau!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...