Pubblicato in: Vita da cani

Impariamo a comprenderci. Parte prima

Ciao amici, oggi vi voglio parlare di un argomento molto importante e cioè come comunichiamo tra voi e noi.

È vero che non siam dotati di parola e c’è una ragione, non sareste la specie più evoluta 🙂 no dai sto scherzando!

In realtà a noi non ci serve la parola perché a differenza di voi che avete perso questo metodo di comunicazione, ci capiamo tra di noi grazie a dei messaggi che facciamo con il corpo.

Sono dei codici che purtroppo voi umani spesso non comprendete e peggio a volte pensate che i vostri gesti “umani” possano piacerci.

Ebbene a nome di tutti i cani mi sento in dovere di scrivervi qualcosa per evitare inutili incomprensioni. Siete pronti? Incominciamo!

Cosa vuol dire quando abbassiamo la parte davanti del corpo quasi fino ad accovacciarci e lasciamo il posteriore alto?

Vogliamo giocare!!!

Provate ad osservarci bene, quando compiamo questo gesto di solito abbiamo le orecchie indietro e se siamo stra eccitati potete osservare il pelo della schiena alzarsi come una cresta. Questo messaggio vuol dire che tutto ciò che faremo dopo sarà un bellissimo gioco, un modo per divertirci assieme.

A volte lo usiamo anche come gesto per dare il buongiorno mattutino, ma il pelo e le orecchie non saranno come quando vogliamo giocare.

Provate ad osservare il vostro compagno cane e vedrete se ne vado fuori, sarò anche cieco ma son sempre un cane, no?

Proviamo a vedere qualche altro esempio… mmm … fatemi pensare.

Cosa vuol dire quando ci mettiamo a pancia all’insù?

Sì, questa è facile. Vuol dire che siamo inermi. Dimostriamo con questo atteggiamento che non siamo per nulla aggressivi e ci sottomettiamo ben volentieri a chi consideriamo più forte di noi.

Ecco in questo caso a volte sento uomini che si arrabbiano perché il loro cane che magari è un rottweiler, vede un pincher nano e si mette a pancia all’insù. Ma mi chiedo, siete proprio convinti che il vostro beneamato cane da guardia si possa sottomettere a un cagnolino? O forse prima si sono scambiati un segno di gioco? O forse il vostro super cane da difesa è ancora un cucciolo?

Sì c’è da dire ovviamente, che un cucciolo di qualsiasi razza è pur sempre un cucciolo anche se è più grande in statura di un bassotto adulto. E siccome noi cani siamo molto rispettosi con gli adulti, cosa che non si può dire dei cuccioli di uomo, ci gettiamo a pancia all’aria quando ne vediamo uno che magari è poco amichevole.

Per il momento ci fermiamo qui … ne abbiamo da parlare di questo argomento, prendiamocela comoda!

Invece voi, cari umani, incominciate ad osservarci come ci muoviamo e che gesti facciamo e segnateveli, magari la prossima settimana vi spiego cosa vi voleva dire il vostro fedele compagno a quattro zampe.

Butch Cassidy

 

© 2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...