Pubblicato in: Impariamo a promuoverci

Book trailer

book trailer

Avete già pensato cosa inserire per attrarre il vostro pubblico nella vostra presentazione? Oggi vi voglio parlare di uno strumento che va molto di moda nel settore del libro, sto parlando del book trailer.

Per fare in modo di suscitare fin da subito curiosità nelle mie presentazioni come premessa mostro il lavoro fattomi da un mio caro amico Paolo Dal Pont che come professione crea montaggi video per una agenzia di comunicazione.

Subito alla richiesta di aiuto ha risposto con un entusiasmo senza pari. Anche lui, come me, è innamorato di Belluno e pensare di poter pubblicizzare le sue montagne con il suo lavoro, era una occasione troppo ghiotta per lasciarsela scappare. Qui potete guardare il mio book trailer di “Non sono solo zanzare!”

Vediamo assieme come si crea visto che lo storyboard è vostro compito. Due cose sono essenziali, la descrizione scritta o parlata di ciò che si sta vedendo, e le immagini.

L’idea

Per prima cosa prendete un bel foglio di carta e scrivete tutte le idee che vi vengono in mente, di solito un video dura sui cinque minuti non di più. Dovete in questo poco tempo focalizzare i punti salienti che caratterizzano il vostro romanzo, senza perdere l’obiettivo di creare curiosità dei vostri potenziali acquirenti.

l’immagine

Una volta che avete ben chiaro come strutturare il testo, fate degli schizzi o se siete impediti come me nel disegnare, descrivete cosa volete che in quel determinato momento si veda. Più sarete minuziosi nei particolari più chi farà il video riuscirà a trovare le angolazioni e i soggetti più consoni. Ovviamente ricordatevi che tutto ha un prezzo, se chiedete di visionare dall’alto con un drone la città in cui vivete non so quanto dovrete vendere per rientrare nelle spese!

drone per book trailer

Voce o scritto?

Finito di comporre la bozza del nostro video, resta l’ultima cosa da decidere. È più consono per la descrizione delle immagini, inserire nel video delle scritte o una voce?

Questo è a gusto vostro, certo un’attrice che legga le descrizioni da voi scritte ha un costo aggiuntivo, parlo di attrice perché fidatevi per quanto siamo accaniti lettori non abbiamo le competenze di pronuncia che può avere invece chi lo fa per mestiere.

Il mio consiglio è di chiamare professionisti e non cimentarvi da soli perché rischiate davvero di crearvi pubblicità negativa se non riuscite a farlo professionalmente. 

© 2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

Rispondi