Pubblicato in: scrittura creativa

Creiamo i personaggi! Parte seconda.

slaves-bearded-atlas-760x642

(Michelangelo, gli schiavi)

Eccoci alla seconda parte di come costruire i nostri personaggi.

La prima cosa che mi sento di consigliarvi sono i dettagli!

Sembra una cosa ovvia ma tanto ovvia non è. Quando scriviamo in testa abbiamo bene o male il nostro personaggio, i più bravi sanno anche i suoi difetti che ha nel viso (se li ha), ma stranamente non ci viene naturale scrivere tutto quello che noi sappiamo e che invece il lettore poverino non può sapere.

Perciò dettagli su dettagli: quale cibo preferisce? Che marca di birra beve? Che numero di scarpe porta? È mancino o magari ambidestro? Porta orecchini? Se si, quali? Se no, come mai non li porta? Ecc ecc.

Questi dettagli prima di tutto deve saperlo lo scrittore e poi durante il romanzo può inserire i vari dettagli del suo personaggio (se la storia lo consente), l’importante è dare l’idea al nostro lettore che sappiamo bene chi è il nostro eroe e sappiamo di lui vita, morte e miracoli.

Bene, nel precedente articolo avevo accennato ai personaggi secondari… chi sono questi personaggi?

Sono quelle figure di supporto che di solito lo scrittore inserisce per aiutare i protagonisti nello svolgersi della trama. Ecco mi sento in dovere di darvi due dritte fondamentali: la prima è di non creare troppi personaggi secondari perché rischiate che il lettore si perda. La seconda è di non svilupparli troppo, cioè non come i protagonisti della storia. Ai personaggi secondari è giusto dargli il loro rilievo ma non della stessa intensità che si deve invece dare ai personaggi primari della storia. Ci siamo capiti? Molto bene!

Ecco ora vi suggerisco di provare a giocare con un esercizietto molto divertente. Prendete uno di quei giornali di moda che girano nelle sale d’aspetto e provate a descrivere a parole scritte mi raccomando, i vari modelli che trovate sfogliando le pagine. Vi sembrerà incredibile come in poco tempo riuscirete a descrivere i vostri personaggi con uno schiocco di dita.

Poi se volete proprio diventare i primi della classe, provate a prendere i campioni di profumo che i negozi di solito storcono il naso a regalare… annusate i vari profumi e provate a trascrivere quello che sentite…

Nota importante: concentratevi solo su un profumo al giorno, questo perché rischiate di far ubriacare i recettori olfattivi e dopo sì che viene impossibile svolgere l’esercizio.

Ricordatevi: scrivere è un bellissimo gioco!

Buon divertimento!

© 2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

5 pensieri riguardo “Creiamo i personaggi! Parte seconda.

Rispondi