Pubblicato in: scrivere per il web

Differenze tra carta e web

differenza tra carta e video

Oggi vediamo insieme le differenze sostanziali che ci sono tra la lettura di un testo cartaceo e quello tramite terminale.

La fatica.

Metteteci la luce artificiale del monitor, il contorno dei caratteri meno netti, la postura seduta che di solito si ha quando si legge sul computer, mescolate tutto assieme e capirete che i nostri poveri occhi fanno una fatica tremenda a leggere i nostri contenuti nel web. Non ci credete? Orbene facciamo una prova. Prendete uno dei libri da leggere assolutamente e leggetelo per un ora di fila; poi provate a fare lo stesso, leggendo il mio blog … lo so lo so sto facendo pubblicità occulta, e va be’ se proprio volete potete scegliere il tomo che più vi ispira per fare la prova, per stavolta non mi offendo! Vi renderete conto che all’incirca la lettura su schermo è circa ¼ più lenta rispetto a quella su carta.

La misura

Mentre in un libro bene o male si riesce a calcolare quanto ci si metterà a leggerlo, con il web è impossibile. Leggeremo una pagina che ci trasporterà tramite i link in infinite pagine che avranno altri link con ulteriori pagine di approfondimento. Possiamo dire che a livello cartaceo abbiamo come esempio l’enciclopedia nel web è tutta una enciclopedia che si tiene in piedi!

Foto e video

Il copywriter usa tutti gli strumenti concessi per generare informazione. Ovviamente il lavoro più grosso si basa sulle parole, se no che copywriter sarebbe? Ma come ben potete osservare su una pagina ci sono delle fotografie, o video, o tutti e due assieme. Questo è un altro modo per coinvolgere il lettore su altri canali sensoriali… chissà, magari la tecnologia andrà così avanti che si potrà attrarre il lettore con il senso dell’odorato! Cosa che c’è già per il mondo cartaceo, quanti di voi non annusano la carta dei libri appena stampati? È un feticismo dei lettori seriali!

La prossima volta vediamo come leggono gli utenti le pagine web, resterete senza parole… che è il colmo per un copywriter se ci pensate!

© 2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

Rispondi