Pubblicato in: racconti

Fiera del camper 2017

salone camper

Lo so, il sabato è dedicato ai miei racconti, ma come faccio a non parlare di un evento così magico da far ritornare bambini?

Sto parlando di una delle due fiere più importanti al mondo, la fiera del camper a Parma, che aprirà le porte da questo sabato fino alla domenica della prossima settimana.

140 mila metri quadri di area espositiva totale, ma vi rendete conto? Una goduria per chi come me ha sempre sognato di poter vivere, anche se per pochi giorni, dentro una casa con le ruote. Pensate, una mattina ci si sveglia con il mare come paesaggio e l’indomani le montagne, ah, aria di ferie in assoluto!!

L’anno scorso, mi auguro anche quest’anno ,c’erano stand per tutti i gusti: dalle marche più famose (e costose, ndr.) ai furgonati, alle roulotte. Non erano nemmeno mancate le aziende che producono accessori capaci di trasformare i nostri catorcetti in bolidi super tecnologici. Tutti lì a offrire informazioni a livello assoluto e a rispondere a tutte le domande che gli amanti del plein air hanno nel loro repertorio.

camperlife
foto presa da www.camperlife.it

Un’autentica festa per tutti, alimentata da vere e proprie attrazioni visive non solo per gli innumerevoli prodotti esposti ma per la creazioni di vere e proprie coreografie di scena: area avventura con traversate nel deserto e nei ghiacciai; i posti riservati per chi arriva e si ferma con il camper, un oasi nel verde con gazebo e panchine; gli ultra camper improponibili di stra lusso che difficilmente si potranno vedere sulle nostre impervie strade.

Ma il bello non è solo per gli occhi ma anche per il palato visto che non mancheranno di certo gli stand con i piatti caratteristici della tradizione gastronomica parmigiana… l’anno scorso, vi dico solo questo, si poteva sperimentare la “salumoterapia” 😉

Perciò, spero che mi abbiate scusato per aver dedicato il giorno  del racconto a questo evento, il prossimo sabato prometto che vi racconterò una storia, grazie alla fantasia che Parma saprà stimolanti.

©2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

Rispondi