Pubblicato in: Impariamo a Promuoverci

La presentazione: l’attore.

la presentazione
foto presa da http://www.officineanimazione.it/

Ora che la presentazione è pronta dobbiamo studiare il modo di come esporla.

Sì perché tutto dipende da come ci si muove davanti al pubblico, diventiamo attori recitiamo la nostra parte, che non vuol dire essere finti sia ben chiaro… come potrebbe esserlo visto che stiamo parlando di un progetto fatto da noi?

Vedetelo come una interrogazione o un colloquio di lavoro oppure più divertente una parte di teatro, dove voi siete gli attori principali.

A me gli occhi!

Un trucco, che io uso quando presento i miei libri, è di scomporre il pubblico… nel senso che diventa più facile pensare di parlare con una persona alla volta che a un gruppo di persone, non trovate? Questo vi permette di non abbassare mai lo sguardo ma anzi di coinvolgere ognuno dei partecipanti al vostro dialogo.

La voce

Dopo aver imparato a memoria il vostro bel discorsetto bisogna incominciare a lavorare sul timbro della voce. Cercate davanti allo specchio di modularne il suono, cercando di esporre le varie parti del discorso con forti e piani; bassi nei momenti truci e alti; veloce e lento. Vi renderete presto conto che la presentazione diventerà un buon motivo per divertirsi.

La postura

Siete attori e quindi sguardo fiero e petto in fuori. Cercate di aiutarvi con i gesti come un vero attore da palcoscenico. Restare li fermi con il microfono in mano sguardo basso e magari un pochino ingobbiti non è proprio il massimo, giusto? Con il corpo mostrate che siete fieri di quello che avete fatto e che state proponendo al pubblico.

Divertimento

Ricordatevi sempre di divertirvi questo è il mio ultimo consiglio per oggi che vi do e vi darò sempre. Abbiate senso dell’umorismo, metteteci dentro un po’ di auto ironia, divertitevi e fate divertire il pubblico e il gioco è fatto!

© 2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Credo che la fantasia sia uno strumento potentissimo per poter colorare la vita di tutti i giorni. Attualmente sono un copywriter, un blogger, un social media specialist, un collaboratore per alcuni giornali on line ma sopratutto sono un tizio a cui piace scrivere e provare meraviglia di tutto ciò che lo circonda, lasciando sempre spazio per un sorriso.

Rispondi