Pubblicato in: scrivere per il web

Motori di ricerca.

motori di ricerca
immagine presa da http://www.guidaconsumatore.com/

Vi ricordate le ricerche di scuola che davano da fare a casa? Mi ricordo che si andava nelle case di chi, fortunello, possedeva una enciclopedia. Che so, ai miei tempi esistevano “I quindici”… eh eh eh ora scopro quanti dei miei lettori sono entrati negli ‘anta!

Ora, per fortuna, si può stare comodamente spaparanzati nel letto con in mano il tablet o addirittura il telefonino, per potersi connettere e cercare nelle più ampie biblioteche mondiali che sono i motori di ricerca.

Certo, ci sarà chi malinconicamente dirà che il libro è tutt’altra cosa di un freddo schermo, elencando tutti i pregi sensoriali che un computer non può regalare: l’odore (anzi il profumo) della carta appena stampata; il suono inimitabile delle pagine sfogliate; il peso del tomo … mi fermo se no parto con un trattato!

Torniamo a noi e al nostro argomento di questa serie di articoli che vi ho promesso di regalarvi.

Dunque, per prima cosa bisogna capire come si comportano i nostri futuri lettori davanti alla pagina del motore di ricerca.

Vi avviso subito che il primo sito, il primo titolo che si vedrà comparire sulla prima pagina, sarà il vincitore… come nella realtà del resto no? Perciò il primo avrà un sacco di clic, il secondo avrà già un buon 40% in meno e così via fino all’ultimo… e, stiamo parlando della prima pagina che si apre a indagine compiuta! Infatti il 90% degli utenti che brancolano alla ricerca di risposte non vanno oltre la prima pagina e quindi i risultati di tutte le altre restano nell’oblio.

Perciò, la prima cosa che dobbiamo preoccuparci è trovare le parole giuste, keyword, che gli utenti useranno per cercare risposte nel nostro blog, (tranquilli ci arriveremo con calma, ndr.). Secondo, dobbiamo entrare almeno nella prima pagina della ricerca e terzo dobbiamo ovviamente fare in modo che il nostro sito emerga come un faro tra i vari concorrenti che abbiamo intorno.

Come fare?

Leggete i prossimi articoli e vi svelerò il tutto 😉

©2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

Rispondi