Pubblicato in: scrivere per il web

Troppe Keyword e i metadati

troppo storpia

 

Il troppo storpia questo si sa, e anche nel web, per Google, è motivo di penalizzazione.

Visto che le keywords aiutano i motori di ricerca per trovare il nostro sito è altrettanto vero che non bisogna approfittarsene inserendo troppe volte in una pagina la stessa parola chiave. La mia personale esperienza, poi dipende dai contesti ovviamente, limita l’uso delle parole chiave a un massimo di un decimo in tutto lo scritto.

Ma non fatevi il sangue amaro nel cercare arbitrariamente il numero giusto di parole da inserire, basta come ho già detto scrivere bene e fare buoni contenuti… e aggiungere nei posti giusti le paroline magiche 😉

I metadati.

Sono dati che scrivono altri dati non sono visibili nel testo ma Google li legge lo stesso. Su wordpress c’è la possibilità di compilare, una volta che si è fatto il contenuto, un riquadro denominato “metatag description”, che aiuta i motori di ricerca a trovare la vostra pagina e crea di solito lo snippet, che vi parlavo le volta scorse.

Questa descrizione deve essere un riassunto molto accurato della pagina in questione; deve contenere per forza di cose le parole chiave inserite però in frasi con senso , mi raccomando:

  • non deve superare i 150 caratteri;
  • deve essere diversa per ogni pagina.

Siccome bisogna avere molta pazienza e fare prove su prove per assimilare i concetti, oggi mi fermo qui così avete il tempo (giovedì prossimo) di leggere il prossimi articolo che parlerà dei fattori esterni.

© 2017 Paolo Bua Corona

Autore:

Mi ritengo un sarto musicofilo scrittore ma nella realtà mi diletto con ago e filo, strimpello il basso elettrico e scrivo di tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.

Rispondi